La visione

La cantina di Masseto è il simbolo concreto e monolitico di questo vino, così come lo è il muro di enormi rocce che segna il confine della tenuta. Quando si pensa a una grande istituzione, c’è sempre un riferimento a un edificio specifico. Lo stesso vale adesso per Masseto e per i suoi vigneti.
Giovanni Geddes da Filicaja, Amministratore Delegato

Progettato dagli architetti Hikaru Mori e Maurizio Zito del celebre studio ZitoMori, l’edificio esprime e rafforza l’identità del Masseto, al contempo discreta e possente.
Il marcato contrasto tra il modesto aspetto esterno e gli ambienti interni, simili a un tempio antico, crea un effetto di sorpresa quando si entra in cantina.
Gli architetti hanno soprannominato il loro concept di design sotterraneo ‘la cava’.